Condividi su Facebook!

Anna Marchesini - MoscerineAnna Marchesini presenta il suo nuovo libro!

Grazie a tutti per l' accoglienza abbracciosa che mi avete riservato  nei vari incontri, ho ancora nei miei occhi i vostri occhi ed il suono delle vostre risate.

C'è una sorpresa  da un racconto del libro ho tratto uno spettacolo teatrale:" Cirino e Marilda non si può fare" e il primo appuntamento sarà sabato 11 gennaio 2014 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche.

Moscerine prosegue il suo viaggio a presto i nuovi appuntamenti per la presentazione del libro.

Un abbraccio grande

Anna Marchesini

 

 

Qui dentro ci sono nove racconti a forte carica umoristica in cui la narrazione esalta aspetti microscopici talvolta invisibili dell’esistenza, insospettabili trame, elementi irrilevanti eppure capaci di ribaltarne il racconto. In quasi tutte queste storie esiste un imprevisto trascurabile, un tarlo, un insetto che si insinua sornione nella trama, si intrufola, si accomoda, si incista, si nutre al buio, fa la tana, corrode, si ingrassa, prolifica, crepa e deflagra sino a provocare il ribaltamento della trama e costringere la storia a riscrivere il finale. Mentre ci disponiamo ad osservare il disegno che incessantemente la vita traccia sulla tela dei personaggi, nel momento in cui giriamo il quadro scopriamo che un qualche diavolo di inaccessibile vizio, una sequela di accenti Autografo Anna Marchesinidi cui non ci siamo accorti, uno scivolone, una carezza involontaria, una luce accesa nella casa di fronte, hanno mutato del tutto la scena. E così a cucire le trame dei destini della vita ma anche della morte è un filo invisibile di fulminee irrilevanze, moscerine appunto in grado di travolgere gli eventi e di precipitare i personaggi da situazioni sentimentali in disgrazie irresistibilmente comiche o così indicibilmente tragiche da sfiorare la farsa. Non può darsi che all’origine della Terra sia stata la lenta e irriducibile ascesa di un pidocchio al trono e che il Big Bang sia stato scatenato nell’attimo in cui il pidocchio poggiò il suo puntiforme deretano sull’intoccabile velluto che ahinoi! mascherava il caos?